22/11/2021 PADOVA – Parcheggio Prandina a pagamento da una settimana, la consigliera d’opposizione Pellizzari denuncia “è deserto, la tariffa scoraggia i clienti dei negozi del centro” || Prandina semideserta ormai da una settimana, da quando l’area di proprietà del comune dopo la permuta con il demanio, ha istituito la tariffa per il parcheggio. Nei piani dell’amministrazione si tratta di un test per verificare l’effettiva domanda di posti auto, ma per la consigliera d’opposizione Vanda Pellizzari è solo un modo di scoraggiare chi vuole venire in centro per fare acquisti. La consigliera – che si fa portavoce dei commercianti del centro – ha più volte fotografato il parcheggio deserto questa settimana e temendo che questo possa incidere sul commercio e il Natale alle porte ha deciso di presentare una mozione in consiglio comunale per chiedere di rivedere la tariffa. Pellizzari e l’associazione commercianti del centro chiede da tempo che alla Prandina si realizzino almeno 1000 posti auto.Sul fronte opposto invece c’è Legambiente che ritiene che vedere la Prandina deserta dopo l’introduzione della tariffa oraria sia la conferma che quell’area non può essere adibita esclusivamente a parcheggio e che in centro a Padova l’offerta di posti auto superi la domanda. – Intervistati VANDA PELLIZZARI (Consigliera Comunale Lista Bitonci) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(O6gIA_sfaIY)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria