01/12/2021 PADOVA – Presentato in prefettura a Padova il nuovo piano di ricerca delle persone scomparse. Nel 2021 in aumento le sparizioni || Uno studente non torna al suo alloggio. La denuncia di scomparsa fatta dai coinquilini fa scattare le ricerche, essenziale che tutti facciano rete. Dalla Prefettura a Carabinieri, Questura, vigili del fuoco, medici del 118. Una simulazione per testare il nuovo piano di protezione civile per la ricerca di persone scomparse. Tra le novità la collaborazione con il Comune e l’università che attraverso i pannelli a messaggio variabile diffondono immagini e dati dello scomparso. Si parte dal posizionamento del cellulare. La raccolta di informazioni sulla persona da cercare – in questo caso uno studente fuori sede appena bocciato ad un esame che ha manifestato intenti suicidi – da qui il coinvolgimento a sostegno dei famigliari dell’associazione Penelope. Alla fine la simulazione ha esito positivo.Nel 2021 da gennaio a novembre sono scomparse a Padova 167 persone di queste 122 sono state ritrovate vive o purtroppo decedute. Un trend in aumento rispetto al 2019 e al 2020 quando a causa del lockdown si sono registrate 90 segnalazioni di sparizione. – Intervistati RAFFAELE GRASSI (Prefetto di Padova), CRISTIANO CUSIN (Comandante Vigili del Fuoco di Padova) (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(UklXMBiic30)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria