06/12/2021 PADOVA – No vax positivo al Covid rifiuta le cure e muore in casa || Lo hanno trovato a terra morto. Morto a causa del covid che si rifiutava di curare. La vicenda inverosimile ha per protagonista un no vax 47enne di Padova deceduto dopo aver respinto le cure dei medici. Il corpo senza vita dell’uomo è stato rinvenuto domenica mattina all’interno del suo appartamento del quartiere Salboro dopo l’allarme lanciato dai vicini che non lo sentivano da qualche giorno. Sul posto anche la polizia che ha ricostruito la vicenda. Il 47enne – convinto no vax – lo scorso 3 dicembre aveva rifiutato di far entrare in casa i medici del 118 arrivati per prestare soccorso e assistenza domiciliare vista la sua positività al covid. I medici però sono stati cacciati. Il decesso sarebbe avvenuto nelle ore seguenti, non è stata disposta l’autopsia e la salma è stata messa a disposizione dei famigliari per le esequie. In queste settimane le terapie intensive degli ospedali padovani sono piene di pazienti malati di covid non vaccinati che spesso sono contrari alle cure. Lo testimonia anche lo sfogo su facebook di un medico anestesista dell’Ospedale Sant’Antonio che racconta degli insulti ricevuti al telefono dal padre di un no vax che aveva chiamato per informarlo delle condizioni di salute del figlio intubato. “Sono stata aggredita perché “la loro è una libertà di scelta personale, non si sa nemmeno cosa c’è nel vaccino”. Forse non si rende conto che suo figlio è quasi morto ed è stato salvato dalla professionalità di decine di “punturati” e da migliaia di euro di decine e decine farmaci di cui certamente non conoscerà la composizione. – scrive la dottoressa Bertamini su facebook “E pensare che se non ci fossero i no vax ricoverati da noi, la rianimazione sarebbe vuota e le sale operatorie continuerebbero a funzionare per salvare chi ne ha bisogno” chiude con amarezza al termine di un turno estenuante di 13 ore di lavoro. (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(F7z8DraesCU)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria