15/12/2021 PADOVA – Bilancio di fine mandato per la provincia di Padova che sabato prossimo è chiamata al rinnovo del consiglio. Sul piatto il lavoro fatto in questi anni, dalla viabilità alle scuole e il vero problema sollevato dal presidente Fabio Bui: «Le risorse ci sono, manca il personale». || Venti milioni di euro ottenuti e investiti in questi anni di lavoro, i fondi del Pnrr da aggredire nei prossimi sette anni, ma dai tavoli del consiglio provinciale il presidente Fabio Bui lancia un allarme: manca il personale per realizzare questi progetti sia alla provincia che ai comuni. Intanto sul piatto restano i nodi principali dell’intervento tra i quali la viabilità soprattutto per la zona a Nord di Padova. La regionale 308 e la Valsugana, provinciale solo nel territorio padovano, sono due tasti dolenti per la provincia che ha continuato anche il suo lavoro sulle strade dei 102 comuni, intervenendo in 16 nel 2021, e sulle scuole secondarie di secondo grado. In fase avanzata il progetto per il restauro dell’istituto Selvatico ma non è l’unico intervento ormai pronto: al via anche i lavori per la realizzazione della nuova sede del liceo Marchesi all’ex Configliachi. L’ultimo consiglio provinciale dell’anno ha stanziato anche 30.000 euro per la formazione della protezione civile. – Intervistati FABIO BUI (Presidente Provincia di Padova), LUIGI ALESSANDRO BISATO (Consigliere Provinciale), VINCENZO GOTTARDO (Vicepresidente Provincia di Padova) (Servizio di Chiara Gaiani)


videoid(eyctWlX3ZJE)finevideoid-categoria(servizio_tg)finecategoria